Io Sono Danza 2011/12

DanceWorks Chicago

Mestre Teatro Toniolo
Giovedì 19 Aprile 2012 - 21:00
galleria foto


 
Beat in the box, foto di Cheryl Mann
Programma

Sada
coreografia Edgar Zendejas


Beat in the Box
coreografia Brian Enos


Addio Amore
coreografia Nelly van Bommel


Nocturnal Sense
coreografia James Gregg


Call the Whole Thing Off
Coreografia Harrison McEldowney
 
My Witness
coreografia Gina Patterson

 


Direzione artistica Julie Nakagawa

Direzione esecutiva Andreas Böttcher


Interpreti Steffi Cheong, Marissa Horton, Amber Jackson, Luis James Jackson, James Johnson, Josepth Kudra



ore 17.00

SCHERMO DANZATO

La danza all’Opera

Manon (Massenet)

Coreografia di Kenneth McMillan

 

ore 20.20

INCONTRI CON LA DANZA

Silvia Poletti presenta e commenta lo spettacolo

 

ore 21.00

PROGETTO SUPPORTER

Alberto Munarin e Giorgio Albanese



Torna al Programma


BIGLIETTERIA



Costruire un nuovo repertorio, così come dar vita alla fase creativa dei diversi balletti, rappresenta un'occasione che permette ai danzatori ed al pubblico di testare un'ampia gamma di tecniche, stili e differenti approcci artistici. Sia attraverso lavori di gruppo, sia tramite la più intima creazione individuale, i danzatori ed i coreografi lavorano assieme per intraprendere un viaggio esplorativo nelle diverse influenze, spaziando dal balletto all'hiphop fino all'improvvisazione, creando così un repertorio stilisticamente variegato .

Il motto di DanceWorks Chicago è ALWAYS MOVING, SEMPRE in MOVIMENTO nella ricerca coreografica, nei diversi stili.


 

DanceWorks Chicago


Fondata nel 2007, la DanceWorks Chicago (DWC) è nata come fondazione con l'intento di   sviluppare la crescita artistica di danzatori e coreografi condividendo collaborazioni che  permettano l'evolversi della carriera  degli artisti coinvolti.

Diretta da un riconosciuto team di professionisti  quali Andreas Böttcher (direttore generale) e Julie Nakagawa (Direttore Artistico) DanceWorks Chicago riempie una nicchia che non esisteva  nell'ecosistema  della danza. Investe sull'artista mettendolo al centro dell'attenzione come creatore individuale, differendo così dal  criterio delle compagnie tradizionali, il cui obbiettivo è mettere in scena  un repertorio senza lasciar spazio all'interpretazione dei singoli .

I danzatori sono costantemente incoraggiati ad esplorare le proprie capacità fisiche e la propria curiosità artistica in un approccio individuale e profondamente personale, allo scopo di far crescere artisti appassionati e completi , capaci di dare un contributo ricco  interpretativo  a questa forma d'arte. Dal punto di vista coreografico, la ricerca si rivolge alla scoperta di nuovi linguaggi, abbracciando contemporaneamente l'opportunità di entrare in contatto con coreografi affermati che possano offrire tutorato e nuove prospettive per tutti i coinvolti. DWC lavora sempre per  coinvolgere il pubblico attivamente cercando così di creare una comunità di danza più forte, ricca  e dinamica e non una semplice compagnia di danza.


| | Altro
Area d'interesse: Io Sono Danza 2011/12

Eventi realizzati in: Teatro Toniolo