Concerto per l'Immacolata Concezione

Mestre, Chiesa dei Ss. M. Goretti e G. Barbarigo (vicolo della Pineta, 3)

Domenica 9 Dicembre 2012 - 17:30

 

Giovanna Dissera Bragadin

Angelus ad Virginem


Giovanna Dissera Bragadin - contralto

Felix Marangoni - organo


Programma

Dietrich Buxtehude    - Magnificat primi toni BuxWV 203

1637-1707

Giovanni Gabrieli        - Intonazione del primo tono

1557-1612


Giovanni Battista       - Salve Regina

Bassani                      (Mottetti a voce sola, op. 12, 1692)

1650-1716


Nicolas Lebègue        - Magnificat VIII tono

1631-1702                 (2e livre d'orgue, 1678) in alternatim:

                               1. Prelude, 2. Recit, 3. Cornet, 4. Duo,

                               5. Basse de trompette, 6. Trio,

                               7. Dalogue, 8. Dernier Plein jeu

                              

François Couperin      - Benedictus, Chromhorne en taille
1668-1733                 (Messe à l’usage des Paroisses 1690)

Louis Marchand          - Fugue

1669-1732                  (5e Livre, 1732)
                               

F. Couperin               - Salve Regina

                                (Mottets à voix seule, deux et trois parties

                                et symphonies, 1705)

 


G. Gabrieli                 - Ricercare del primo tono


Georg Reutter            - Salve Regina:

1708-1722                  1. Salve Regina, 2. Ad te clamamus,

                                3. Eja ergo, 4. Et Jesum benedictum,

                                5. O clemens, o pia

Johann Sebastian       - Meine Seele erhebt den Herren

Bach                          (Fuga sul Magnificat) BWV 733

1685-1750



Ingresso libero

Presentazione


Giovanna Dissera Bragadin


Nata a Venezia, inizia giovanissima lo studio della musica e si diploma in flauto traverso, in canto gregoriano, in musica liturgica prepolifonica e in strumenti antichi presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia con il Massimo dei voti. Intraprende lo studio del canto con il M° Sherman Lowe ed è lo stesso a scoprire la rara voce di contralto. Frequenta poi i corsi di prassi esecutiva di canto barocco sotto la guida dei Maestri Edward Smith, Clodine Ansermet, Gloria Banditelli e Jill Feldmann. Tra le cose più importanti ha cantato ne Il Ritorno di Ulisse in Patria e nel Ballo delle Ingrate di C. Monteverdi. È stata la Maddalena nell’oratorio di J.G. Nauman registrato per la casa discografica tedesca CPO in prima assoluta in tempi moderni. Nel suo repertorio figurano pagine importanti come: W.A. Mozart Requiem, G.B. Pergolesi e A. Vivaldi Stabat Mater, J.S.Bach Magnificat e Messa in Si ,,Malher Kinder totenlieder Des Knaben Wunderhorn, M. Ravel, C. Debussy, F. Listz vari chansons, Mussorsky canti e danze della Morte. In qualità di solista ha collaborato con la Stagione Armonica, l’Orchestra da camera di Padova e del Veneto, l’Orchestra Filarmonia Veneta, l’Orchestra J. Futura, Ensemble Dodecantus, l’orchestra Gli Strali di Cupido, Officina Musica, il NovArt Baroque Ensemble, Orchestra da camera Lorenzo Da Ponte, l'orchestra del Nordest... Ha registrato per le case discografiche Tactus, Rivo Alto, CPO, Dinamic oltre ad un documentario per la televisione Svedese ed un video per il National Geographic sulla musica veneziana. Ha cantato in vari ed importanti festival, le Feste d’Apollo, gli Amici della Musica di Padova e di Venezia, Festival Galuppi, la Fondazione Querini Stampalia di Venezia, L’Accademia Chigiana, il Teatro Regio di Parma, il Teatro Olimpico di Vicenza, la stagione concertistica della Basilica dei Frari di Venezia, ha inoltre collaborato con il Teatro Stabile del Veneto e il Teatro 7 di Venezia il Teatro la Fenice. Svolge un’intensa attività concertistica in vari ensemble in Italia e all’estero (Usa, Germania, Belgio, Ungheria). Nel 2003, su invito dell’associazione Italo-Americana “Dante Alighieri” di Boston (USA) ha eseguito concerti nei vari teatri della città ottenendo un caloroso successo personale.


Felix Marangoni


Nato a Venezia e di origine austriaca da parte di madre, ha iniziato gli studi di organo e composizione organistica al conservatorio “B. Marcello” di Venezia con S. De Pieri ed E. Bolzonello-Zoja per concluderli col massimo dei voti al conservatorio “C. Pollini” di Padova con R. Livieri. Ha completato gli studi di clavicembalo nella classe di S. Vartolo presso il conservatorio “E. F. dall’Abaco” di Verona con il massimo dei voti e la lode. Il suo interesse per la letteratura musicale barocca e rinascimentale lo ha portato a frequentare numerosi corsi di perfezionamento con i docenti tra i quali H. Davidsson, H. Vogel, J. van Oortmerssen, G. Leonhardt, W. Porter, M. Radulescu, L. Lohmann, E. Bellotti, L. F. Tagliavini, A. Marcon, L. Ghielmi, alle accademie di Smarano (TN), Treviso, Pistoia, Alkmaar (Olanda) e GOArt a Göteborg (Svezia). Ha inoltre seguito corsi di canto gregoriano tenuti da G. Baroffio. Ha conseguito con lode la laurea triennale in “Tecniche artistiche e dello spettacolo” e, sempre con lode, la laurea specialistica in Musicologia (relatore G. Morelli) all’università “Ca’ Foscari” di Venezia con una tesi sulla musica di Luca Marenzio presente nell’intavolatura di Torino pubblicata nel 2010 per la casa editrice «Il Levante» di Latina. È stato vincitore di diversi concorsi con prestigiose giurie: medaglia della Presidenza del Senato della Repubblica al “Premio G. Giarda” (2001); terzo premio al “I° Concorso Internazionale J.J. Fux di musica barocca organistica della Germania meridionale” in Austria (2002); secondo premio assoluto (primo premio non assegnato) al “I° Concorso Organistico internazionale Buxtehude” a Lubecca (Germania) (2007); secondo premio assoluto (primo non assegnato) al “II Concorso Organistico Internazionale di Herford” in Germania (2008). Una sua esecuzione è stata inclusa nel compact disk prodotto in occasione delle celebrazioni del ventennale del Festival Organistico della città di Treviso. All’attività solistica come organista, cembalista e clavicordista affianca quella di continuista in diverse formazioni e si dedica inoltre alla ricerca musicologia. Nel 2008 è stato invitato dall'Accademia Organistica Udinese a tenere un masterclass sul repertorio organistico del Barocco tedesco. Nella primavera 2010 ha partecipato in veste di giurato al Concorso Internazionale J.J. Fux di Graz (Austria). È titolare del grande organo Dell’Orto-Lanzini a tre manuali in stile alsaziano della chiesa di San Giuseppe di Treviso ed organista presso il nuovo organo Formentelli di S.M. Goretti a Mestre (VE). Dal 2011 è direttore artistico dell’associazione «Organum» presso S.M. Goretti di Mestre (VE). Nel 2012 è stato docente di «Pratica organistica e canto gregoriano» presso il conservatorio di Mantova.


Eventi realizzati in: chiesa santa maria goretti