Grazie di tutto!

Mestre, Teatro della Murata

Domenica 10 Febbraio 2013 - 16:00
Grafica
 

Uno spettacolo per la crisi, sulla crisi, in piena crisi


una coproduzione Matàz Teatro e Teatre du Passage

diretto da Maril Van Den Broek, con Marco Artusi e Gianluigi Meggiorin



Biglietti

Ingresso € 10,00
Consigliata la prenotazione tramite segreteria telefonica: tel. 041 98 98 79 (segreteria Teatro della Murata).



Sinossi: Deserto. Qualche rifiuto.


All'orizzonte due persone che tirano un baule stracolmo di materiale. (Quasi) all'improvviso, una porta. Passarla sarà l'impresa del nuovo giorno che farà muovere il tempo immobile e inventare vecchi/nuovi giochi... I nostri due protagonisti si presentano così: come due superstiti. Rimasugli di tempi passati.


Tempi in cui c'erano le case, il lavoro, le melanzane... un periodo in cui le cose si riuscivano a sistemare secondo un ordine, in cui si potevano toccare. Ora, forse unici superstiti dell'umanità, ai due non resta che riuscire a ingannare il tempo grazie all'immaginazione e al gioco. Una leggerezza che li condurrà attraverso il racconto per spezzoni, della storia di quella "grande crisi" che li ha portati fino a questo punto.


L'omaggio ai grandi del cinema è un gioco decisamente scoperto: Stanlio e Ollio in primis, il grande Charlot, i fratelli Marx... ma lo slapstick e i giochi prendono spunto (e non potrebbe essere altrimenti!) da tutti quei giovani attori degli anni ‘20 che hanno portato a livelli di eccellenza la comicità.


Il teatro del novecento invece, offre occasioni ai protagonisti per approfondire i grandi temi dell'umanità, e quindi Beckett, Auster e Pinter rappresentano l'ossatura principale del breve parlare dei due, che in maniera apparentemente sconclusionata (potrebbe essere altrimenti?) si troveranno coinvolti in discorsi più grandi di loro.


Eventi realizzati in: Teatro della Murata