Freedom Warrior

Mestre Teatro della Murata
Domenica 22 Marzo 2015 - 18:00
 

Locandina

E domenica 29 marzo 2015 ore 18.00

 

 

L'incredibile vita di Harriet Tubman: una storia vera!

 

scritto, diretto e interpretato da Joselin St. Aimee

una produzione Acting Out English Academy

 

 

Biglietti

Ingresso € 20,00

 

Informazioni

Prenotazione consigliata: telefonare al numero 041989879 e lasciare un messaggio in se-greteria telefonica seguendo le istruzioni. Sarete contattati se ci sono difficoltà.

www.teatrodellamurata.it

 

 

La performance dura circa 75 minuti e si compone di un aspetto narrativo accompagnato da immagini, musica, canzoni gospel e racconta i momenti più straordinari della straordinaria vita di Harriet Tubman.

 

•        Harriet bambina;

•        la vendita come schiave di due sue sorelle;

•        un intervento per liberare uno schiavo;

•        il trauma cranico;

•        angeli, voci e visioni di libertà;

•        matrimonio con John Tubman (un uomo libero);

•        la fuga con l'aiuto della "Underground Railroad";

•        come liberare la sua famiglia;

•        il lavoro a Philadelphia;

•        la chiamavano Mosè;

•        L'abolizione della legge sulla schiavitù;

•        il suo contributo durante la guerra civile americana;

•        la vita a New York;

•        la morte di Harriet nel 1913;

•        il suo impatto sulle donne e sulla società. 

 

 

A proposito di Harriet Tubman

 

"Freedom warrior" è l'ultima delle opere scritte da Joselin st. Aimee e riguarda la vita di Harriet Tubman, una delle donne più coraggiose mai nate negli Stati Uniti. Vissuta come schiava, una volta fuggita aiutò centinaia di persone nei loro sforzi per uscire dalla schiavitù attraverso la "Underground Railroad" o "Ferrovia Sotterranea", costituita da una serie di luoghi dove gli schiavi potevano essere nascosti, in genere case di persone contrarie alla schiavitù. Una volta guadagnata la libertà anche lei fuggendo attraverso questo percorso, Harriet Tubman non dimenticò chi era ancora schiavo e organizzò una "Underground Railroad" ancora più strutturata. Riuscì così ad aiutare centinaia di altri schiavi a fuggire verso gli stati liberi, tanto che i latifondisti del sud misero su di lei una taglia di 40.000 dollari per chi l'avesse catturata viva o morta. Nel 1863 la schiavitù fu abolita. Tuttavia Harriet Tubman viaggiò per tutta l'America impegnadosi nella raccolta fondi per migliorare l'istruzione dei giovani afro-americani. Si impegnò anche per promuovere i diritti fondamentali delle donne e per aiutare gli anziani afro-americani sopravvissuti alla schiavitù. Harriet Tubman morì nel 1913.


| | Altro
Eventi realizzati in: Teatro della Murata