Roberto Scarpa Meylougan - Concerto per Organo

Venezia Chiesa di San Salvador
Venerdì 25 Settembre 2015 - 21:00
 

Roberto Scarpa Meylougan

Organista: Roberto Scarpa Meylougan

 

 

Programma

 

Johann Sebastian Bach (1685-1750) Notenbuchlein fur Anna Magdalena Bach

Aria Bwv 988

Menuet Bwv 113

Menuet Bwv 132

Menuet Bwv 115

Menuet Bwv 116

Polonaise Bwv 119

Menuet Bwv 120

Menuet Bwv 121

Marche Bwv 122

Marche Bwv 124

Polonaise Bwv 125

Musette Bwv 126

Praeludium Bwv 846

Menuet Bwv 114

 

Jan Pieterszoon Sweelinck (1562-1621)

Malle Sijmen (Simone matto)

 

Anonimo XIX sec. Lyrischer Walzer

Gavotte

Romanze

Polka

Scherzwalzer

Leierkasten

Tanz

 

 

INGRESSO GRATUITO

 

Vai alla presentazione del Festival Callido, 5° edizione

 

 

Roberto Scarpa Meylougan, diplomato in organo, canto liturgico prepolifonico, composizione e clavicembalo. Dal 1978 svolge un’intensa attività concertistica in tutta Europa. La sua tecnica virtuosistica alla pedaliera è stata particolarmente apprezzata da Olivier Messiaen e Karl Richter. E’ stato l’artefice del recupero, ricollocamento e restauro dell’organo della Basilica di San Marco di Venezia presso la Chiesa di Santa Rita in Mestre. Nel 2009 è stato invitato a tenere un prestigioso concerto d’organo alla Methuen Memorial Music Hall, Boston USA, nello stesso anno ha partecipato come ospite al 59° Festival di Sanremo esibendosi con Francesco Renga. Nel 2012 è stato supervisore musicale alla registrazione delle musiche per la fiction RAI1 “Caruso, la voce dell’amore” e nello stesso anno è stato pubblicato da Decca il suo disco per organo e soprano insieme a Daniela Dessì in cui la prima traccia è una sua composizione. Attualmente insegna Tecnologie e tecniche del montaggio e della postproduzione audio e audio per video al Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza.

 

 

Il concerto a San Salvador rappresenta un'ottima occasione per apprezzare la voce di uno strumento unico nel suo genere, alle prese con il tocco sensibile di un interprete veneziano di grande esperienza e talento come Roberto Scarpa. Artista poliedrico, fin dagli inizi della sua attività concertistica, nei lontani anni '80, si poteva apprezzarne l'approccio mai  troppo filologico al repertorio, degno di un musicista a tutto tondo,  sempre attento ai valori musicali in gioco, si trattasse di musica antica o repertorio contemporaneo. Qui accanto, sbirciando nel canale youtube del maestro veneziano, lo si può ascoltare alle prese con uno strumento completamente diverso, un tempo organo principale della Basilica di San Marco ed ora rimontato nella Chiesa di Santa Rita da Cascia a Mestre, grazie anche al fattivo contributo dell'interprete stesso.

 

 

Riguardo al delizioso "piccolo" strumento di San Salvador, invece, val la pena di conoscere le vicende singolari che hanno portato alla sua realizzazione.

 

L'organo di San Salvador
L'organo di San Salvador

Tutto ha inizio nel 2004; Jean-Luc Jaquenod, organista francese appassionato del repertorio cinque-seicentesco, contatta la parrocchia di San Salvador con un'offerta unica nel suo genere, da prendere o lasciare: la costruzione totalmente a sue spese di un organo in stile rinascimentale, da affidare al grande organaro Jürgen Ahrend e posizionare al posto dello strumento precedente non funzionante, a patto che la parrocchia lo nominasse organista titolare e, soprattutto, gli trovasse un alloggio gratuito a Venezia.

Considerate le condizioni precarie dell'organo esistente non più restaurabile, se non a prezzo di interventi strutturali costosissimi, la parrocchia accettò la proposta. L'organaro Francesco Zanin smontò il vecchio strumento inutilizzabile, e per Jaquenod venne trovato un alloggio stabile all'interno della casa canonica.

Della cassa si decise di conservare solo la trabeazione superiore, originale e risalente al XVI secolo, mentre per la parte restante inferiore si presero a modello misure e proporzioni della cassa dell'organo cinquecentesco del duomo di Valvasone. Jürgen ed Hendrik Ahrend terminarono l'opera all'inizio del 2009 e l'organo fu inaugurato da Lorenzo Ghielmi il 18 aprile dello stesso anno. Si tratta dell'unico strumento con caratteristiche rinascimentali presente a Venezia.


| | Altro
Eventi realizzati in: Chiesa di San Salvador