Le città in festa. Natale

Vari luoghi del centro storico e della terraferma

da Venerdì 4 Dicembre 2015 a Mercoledì 6 Gennaio 2016
 

Grafica
Grafica

Sarà un Natale di luci e di festa, all'insegna della tradizione, quello annunciato questa mattina dal sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, con oltre 200 appuntamenti in 25 luoghi diffusi in tutte “le città di Venezia”, dal centro storico, alla terraferma, fino alle isole. Il calendario completo delle iniziative è stato presentato nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Ca' Farsetti alla quale sono intervenuti, tra gli altri, anche gli assessori comunali al Turismo, Paola Mar, al Commercio e Attività produttive, Francesca Guzzon, il presidente di Vela Spa, Piero Rosa Salva, Fortunato Ortombina, direttore artistico del Teatro la Fenice di Venezia e i numerosi sponsor dell'iniziativa.

“Desideriamo - ha esordito il sindaco Brugnaro nel ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione – che i veri protagonisti di questo Natale siano i cittadini, le famiglie. Ci auguriamo che in tanti vengano a festeggiare con noi il Natale sia dalla Città metropolitana – che da sola conta 850mila abitanti – sia dai territori vicini, per passeggiare tranquillamente nelle vie della città, per incontrarsi e parlarsi nelle piazze, per costruire quel senso di comunità di cui abbiamo bisogno”. A presidiare i principali luoghi d'incontro della città - ha poi sottolineato il primo cittadino – si aggiungeranno i 105 uomini delle Forze dell'Ordine messi recentemente a disposizione dal Ministero dell'Interno per garantire ulteriormente la sicurezza della città. Riguardo ai festeggiamenti per Capodanno, il sindaco ha infine annunciato l'intenzione dell'Amministrazione comunale di concentrare gli eventi lontano dalle piazze della città, all'Arsenale e nel padiglione ex Aquae a Marghera, per consentire di far festa in sicurezza, evitando i disagi ai residenti.

Oltre che con le tradizionali luminarie, che accenderanno quasi 10 chilometri di vie cittadine, la città sarà addobbata con 23 alberi di Natale, donati dall'Unione montana agordina e dal Comune di Asiago. Confermate le due piste di pattinaggio in Campo San Polo a Venezia e in piazza Ferretto a Mestre, alle quali si unisce, novità di quest'anno, quella del Parco Catene a Marghera. Nel ricco programma di eventi, che partiranno venerdì 4 dicembre con l'accensione delle luminarie - alle ore 17 a Mestre e alle 19 a Venezia - trovano posto concerti, mostre, spettacoli per bambini, proiezioni cinematografiche, spettacoli di danza, cortei acquei, rappresentazioni teatrali e visite guidate.

“Due i progetti speciali – ha annunciato l'assessore Mar – che arricchiscono ulteriormente il calendario: 'Poesia e luce' e 'Il futuro è giovane', che prevedono la proiezione sugli edifici di alcune strade di Venezia (Campo San Moisè e Calle larga XXII marzo) e Mestre (da via Battisti a piazzetta Toniolo) di versi poetici. Per il centro storico si tratterà di poesie di 83 artisti che hanno dedicato i loro scritti alla città lagunare, mentre per Mestre sono stati selezionati versi di giovani poeti”. Grazie alla collaborazione con il Teatro La Fenice inoltre, oltre ai tradizionali concerti nella Basilica di San Marco e nel Duomo di Mestre, e alle nuove proposte a Trivignano e Malamocco, i musicisti dell'Orchestra La Fenice proporranno flash mob e piccoli concerti, tutti rigorosamente all'aperto, per le vie della città.

L'assessore Guzzon ha infine ricordato la possibilità per i commercianti di richiedere all'Amministrazione comunale la concessione di un piccolo plateatico, esente dal pagamento di Cosap e spese di istruttoria, in corrispondenza delle vetrine del proprio negozio, per la vendita di prodotti alimentari e bevande non alcoliche e l'esposizione di un albero di Natale di piccole dimensioni. Il modulo per inoltrare la richiesta è disponibile sul sito del Comune di Venezia.

“Dietro a grandi eventi come questi – ha concluso il sindaco Brugnaro – c'è un grande lavoro di gente comune, associazioni, commercianti, cittadini, che invece di continuare a lamentarsi di ciò che non va, si danno da fare per promuovere iniziative e migliorare la città. Per loro, le porte dell'Amministrazione comunale saranno sempre spalancate”.


 

Per il programma completo degli eventi visita il sito.


| | Altro