Giorno della Memoria 2017

9841/Rukeli

Mestre Teatro Momo
Venerdì 27 Gennaio 2017 - 20:30
 

Rukeli
Rukeli

Biglietti esauriti

 

Spettacolo nell'ambito delle iniziative per il Giorno della Memoria 2017

 

 

regia di Gianmarco Busetto

con Gianmarco Busetto

suoni Enrico Tavella

luci Leonardo Fol & Giorgia Cabianca

progetto grafico Marina Renz

regia Gianmarco Busetto ed Enrico Tavella

una produzione Farmacia Zoo:E'

 

 

Informazioni

Teatro Momo

Tel. 041 988224

 

In occasione della Giornata della memoria, la compagnia di ricerca veneziana Farmacia Zoo:E’ è in scena con lo spettacolo vincitore del Roma Fringe Festival. Una storia di dignità, per non dimenticare i totalitarismi e fare della memoria un esercizio di cambiamento.

 

Sculpture 9841
Sculpture 9841
In un tranquillo angolo del Viktoria Park a Berlino, annidato sotto un baldacchino di alberi, si può ammirare uno strano monumento: ha la forma di un ring, la cui base è vertiginosamente inclinata in una direzione. Il nome di quell’opera, frutto del talento creativo di Alekos Hofsetter del Movimento artistico Nurr, è semplicemente “Sculpture 9841”. Quel numero corrisponde al codice d’immatricolazione con il quale, nel campo di concentramento di Neungamme nel 1943, i nazisti registrarono il pugile, di origine Sinti, Johann Trollmann, detto “Rukeli”.

 

La vicenda sportiva di Rukeli, considerato dagli esperti uno dei più grandi boxer di tutti i tempi, vero precursore del moderno modo di fare boxe, non può in alcun modo prescindere da quella umana. La sua storia, pur con tutto il suo carico di dolore, di discriminazione e d’ingiustizia, resta una delle più affascinanti (e delle meno raccontate) del periodo storico che vide imperversare, in tutta Europa, la piaga del nazismo.
 

 

Fare memoria degli orrori del totalitarismo significa anche riscoprire e raccontare - ostinatamente - una storia poetica e potentissima che sembrava destinata ad essere sepolta dalla polvere, la vicenda reale del pugile sinti Johann Wilhelm Trollmann.

9481/Rukeli, portato in scena dalla compagna di ricerca veneziana Farmacia Zoo:È - in collaborazione con la Direzione Sviluppo, Promozione della città e tutela delle tradizioni del Comune di Venezia, Settore Cultura -  è risultato vincitore del Roma Fringe Festival 2016, la più importante rassegna nazionale dedicata al teatro off. Il testo è firmato da Gianmarco Busetto, che in scena interpreta un intenso e mai domo Trollmann, detto Rukeli. Un eroe dimenticato capace di sfidare la propaganda nazista presentandosi di fronte al suo avversario con la faccia cosparsa di farina e i capelli tinti di biondo, per canzonare la retorica ariana e i gerarchi che lo avevano costretto a combattere senza muoversi dal centro del ring. Un gesto che lo porterà - e lui già lo sapeva - ad andare incontro alla morte in un campo di concentramento.

Ed ecco che la vicenda tragica ed eroica di Rukeli è occasione di riflessione sulle “resistenze” di ieri e di oggi, sul coraggio e la dignità di chi ha saputo non arretrare di un millimetro rispetto ai propri ideali, pagando il prezzo più alto. Una storia che è anche provocazione, un invito a tirare fuori dai cassetti la memoria del Porajmos, termine sconosciuto ai più con cui si indica lo sterminio di cui furono vittime i rom ad opera del regime nazista. Un punto di vista diverso, uno sguardo scomodo e necessario sull’Olocausto e su alcune delle sue pagine meno conosciute. «Ma la memoria - spiega Busetto, che firma anche la regia assieme a Enrico Tavella - è esercizio inutile se dura un giorno solo e non produce un cambiamento nelle nostre vite. Ecco perché continueremo a raccontare di Rukeli durante tutto l’anno, nei teatri e in luoghi inconsueti. Un impegno che sento come un’urgenza, fin da quando per la prima volta nel 2011 ho intercettato alla radio questa vicenda e subito ho iniziato una lunga ricerca per riportare alla luce i pochissimi materiali, per lo più in lingua tedesca, dedicati alla storia di Trollmann». Una memoria che deve arrivare anche alle giovani generazioni: nella mattina di venerdì 27 Famacia Zoo:È propone, presso la propria sede a Spazio Farma a Mestre, una rappresentazione dedicata agli studenti dell’istituto Santa Caterina. In programma anche una rappresentazione al Liceo Bruno di Mestre.

 

Nel suo monologo Busetto sceglie il codice e il linguaggio del tu, per suggerire al pubblico - chiamato in causa direttamente - una mimesi ora con il protagonista, ora con altri personaggi. Non c’è un giudizio definitivo, non c’è bene e male. C’è una riflessione, una storia offerta, fatta riemergere, da non dimenticare: la storia di un uomo che ha saputo combattere per la propria dignità, la propria famiglia, per non chiudere gli occhi, senza mai dimenticare perché combatteva. La ricerca sul corpo come strumento di verità, manifestazione di generosità, che non mente - cifra di tutta la produzione di Farmacia Zoo:È  giunge in questo spettacolo a nuovi approdi. Il pugile che sul ring sapeva danzare è raccontato attraverso una ricerca vocale attenta, un gioco complice con le installazioni e i video, mentre la figura sul palcoscenico ha un ruolo medianico, evoca la storia di Rukeli, seduto fra il pubblico.

 

9841/RUKELI è uno studio attorno al concetto di diversità, ieri come oggi.

 

9841/RUKELI non è un monologo sulla boxe ma parla di boxe
non è un monologo sugli zingari ma parla di zingari
non è un monologo sulla porrajmos ma parla di porrajmos
non è un monologo sul nazismo ma parla delle sue atrocità
non è un monologo sulla memoria ma parla di oggi raccontando di ieri

 

9841/RUKELI è la storia di un essere umano che potremmo essere noi è la storia di una diversità che potrebbe essere la nostra
è la storia di una dittatura che potremmo essere noi
è la storia di una crudeltà che potrebbe essere la nostra
è la storia di una dignità sulla quale riflettere

 

9841/RUKELI è la storia del pugile tedesco di origine sinti Johann Trollmann

 

 

Web: www.farmaciazoe.com

 

 


| | Altro
Area d'interesse:

Giorno della Memoria 2017


Eventi realizzati in: Teatro Momo