Le tracce sonore dei 'Luoghi di Baldassare' in un cofanetto antologico

 
galupcdweb2Un elegante cofanetto con un doppio CD antologico sulle ultime due edizioni del festival la sorpresa che l'Associazione Festival Galuppi propone quest'anno agli appassionati, con un ventaglio di esecuzioni di livello davvero notevole. Rispetto alle primissime edizioni, il festival ha via via attraversato esperienze musicali sempre pi svincolate dall'ambito strettamente barocco evocato dal titolo, con una particolare attenzione per gli impasti timbrici pi insoliti e raffinati, di cui il cofanetto rende ampia testimonianza. Sar possibile acquistarlo nei luoghi dei concerti, o rivolgendosi direttamente all' ASSOCIAZIONE FESTIVAL GALUPPI, San Marco 3972 - Venezia Tel e fax: 041-5221120 cell. 3487657154 associazionefestivalgalu@tin.it
Tracce digitali di un itinerario "aperto" di Roberto Ranieri L'incisione di un programma antologico tratto da una rassegna ricca e ambiziosa come il "Festival Galuppi", pu rispecchiare criteri editoriali assai differenti: si pu decidere di estrapolare dalla gran mole di registrazioni i tasselli di un percorso tematico autonomo, seguendo gli indirizzi di sezioni pi o meno omogenee; d'altra parte, si pu scegliere di saltare qua e l a riprodurre su scala ridotta un assaggio significativo dell'estrema "variet" delle proposte, timbri, approcci interpretativi succedutisi in questi due anni, centellinando con metodo le "perle" galupcdweb musicali disseminate nel percorso. Il contenuto del cofanetto sembra assecondare proprio questa seconda opzione, presentando un programma estremamente vario e di piacevole ascolto; si passa cos in rapida successione dalle magie timbriche del Coenobium Vocale al divertissement sonoro del Clarino Ensemble, dal virtuosismo ascetico di Krilov allo smagliante teatro sonoro dell'Orchestra a Plettro "Citt di Brescia"; dalla libert ritmica del Bach di Finotti alla lettura pi controllata e tradizionale dell'Orchestra di Padova e del Veneto alle prese con il concerto di Albinoni. Presentiamo qui in anteprima alcuni brani tratti dal cofanetto, dove non mancano le sorprese; troviamo un Respighi tutto ance e vitalit ritmica, accanto a un'aria sacra di Cavalli caratterizzata da una sorprendente modernit melodica; ma una vera chicca a nostro giudizio l'interpretazione del Coenobium Vocale, il complesso di voci maschili diretto da Maria dal Bianco, che non finisce davvero di sorprendere. Ascoltandoli qui in versione quartettistica nell'interpretazione del pezzo di Dufay, viene naturale il paragone con la purezza di suono dell'Hilliard Ensemble, anche se forse l'intonazione immacolata nel Coenobium si coniuga ad un corpo sonoro pi plastico, di grande duttilit espressiva; performance che potrebbe ben figurare, a buon diritto, in una fascia discografica collocata al top del mercato. Ottima la ripresa sonora curata da Cristiano Nalesso, che bene riproduce di volta in volta le condizioni live dei concerti, privilegiando senza enfasi la naturalezza timbrica delle esecuzioni. Di grande effetto, in particolare, la resa fedele del riverbero naturale della Chiesa dei Miracoli, plusvalore di suggestione sonora nell'austera esecuzione a cappella di Willaert.
csv_Gal-Willaert.wma
A. Willaert, Regina coeli(Coenobium Vocale, dir. M. Dal Bianco)
csv_Gal-Bach.wma
J.S. Bach, Fuga dalla Sonata n.1 per violino (violino S. Krilov)
csv_Gal-Respighi.wma
O. Respighi, Gli uccelli: Preludio (Clarino ensemble)
csv_Gal-Dufay.wma
G. Dufay, Vexilla regis (Coenobium vocale)
csv_Gal-Cavalli.wma
F. Cavalli, Cantate Domino (Il Viaggio musicale, sopr. Lia Serafini)
csv_Gal-Barbetta.wma
G. C. Barbetta, Zo per la Brenta (Orchestra a plettro 'Città di Brescia')

| | Altro