Teatro Toniolo Stagione di concerti 2002/2003

Orchestra di Padova e del Veneto

Sabato 12 Aprile 2003 - 21:00
 
Jiri Antonin Benda
Jiri Antonin Benda
Mario Finotti, violoncello Maddalena Crippa, voce recitante Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Mario Brunello Programma Johann Sebastian Bach Concerto Brandeburghese n.1 Giovanni Sollima Violoncelles - Vibrez per due violoncelli e archi Jiri Antonin Benda Medea Biglietti Platea: interi 21,00 ridotti 18,00 Galleria: interi 18,00 ridotti 15,00 giovani 10,00
L'Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Marco Brunello presenta al Toniolo un programma insolito, con il significativo inserimento della voce recitante di Maddalena Crippa nell'interpretazione del melologo "Medea" del musicista boemo Jiri Antonin Benda, accanto a un virtuoso
Mario Finotti
Mario Finotti
come Mario Brunello, qui nella doppia veste di solista e direttore. Il programma prevede inoltre il Concerto Brandeburghese n. 1 di Bach, e "Violoncellez-vibrez, Ballata per due violoncelli e archi" del quarantenne Giovanni Sollima, seconda esecuzione mestrina, nella quale accanto a Brunello suoner anche il violoncellista Mario Finotti. L'opera di Benda caratterizzata da una fusione continua fra declamazione e testo musicale; il melologo, rappresentato per la prima volta nel 1775, fu subito tradotto in pi lingue, e riscosse l'entusiasmo dello stesso Mozart: Nulla mi ha mai sorpreso tanto! non cantato ma declamato e la musica quasi un recitativo obbligato; talvolta si recita su uno sfondo musicale, il che fa uno splendido effetto Nellopera i recitativi andrebbero trattati quasi sempre in questo modo, e solo quando fosse possibile esprimere bene le parole con la musica, far cantare il recitativo. (W. A. Mozart, lettera del 12 novembre 1778). Il testo di F. W. Gotter, modellato sui modelli di Euripide e Ovidio, tratteggia con forza la passionalit interiore della protagonista, secondo i dettami dello stile "Empfindsamer" ("stile espressivo"). Nella Germania settentrionale era questo il nome dello stile preclassico. Questo comprendeva una gamma maggiormente ricca di emozioni dello stile galante, pi elegante e gradevole. Gli autori tedeschi di solito creavano composizioni pi estese; usando una variet di espedienti puramente musicali per dare unit alle loro opere, offrirono un contributo decisivo allo sviluppo delle forme astratte, come la forma sonata, e di generi strumentali come il concerto, la sonata e la sinfonia. Il genere del "melologo, cui appartiene quest'opera, consiste nella lettura di un testo sullo sfondo di un accompagnamento musicale. In forma di melologo sono scritti, in tempi pi recenti, L'Histoire du soldat di Igor Strawinski e Un sopravvissuto di Varsavia di Arnold Schoenberg.
Maddalena Crippa
Maddalena Crippa
Medea dialogher con unorchestra classica, chiamata al non facile compito di aderire e rispondere allintensa declamazione, concentrandosi su una sorta di gigantesco recitativo accompagnato, irto di difficolt. Dopo il debutto con il Piccolo Teatro di Milano, Maddalena Crippa ha lavorato anche con Ronconi, Castri, Stein; quale voce recitante, ha interpretato Pierrot lunaire di Schnberg al Festival di Edimburgo nel 1996, LOpera da tre soldi di Kurt Weill a Roma, Sotto lombra che il bambino solleva e Cruciverba, di Azio Corghi, con lOrchestra Regionale Toscana a Parma, nel 2001.

| | Altro