prossimamente

Teatro da 04 Marzo 2015 a 08 Marzo 2015
Musica 11 Marzo 2015
Danza 14 Marzo 2015

editoriale

Febbraio al Toniolo saluta l'inverno col botto: dal 25 fino al 1 marzo, il Grande Teatro torna a bussare fra le assi del palcoscenico di Mestre con Il giuoco delle parti di Pirandello, messo in scena dalla compagnia di Umberto Orsini, sicuramente uno degli appuntamenti destinati a restare negli annali delle stagioni teatrali mestrine. Assolutamente da non perdere!

Portare in teatro la lingua di tre grandi italiani Ariosto, Boccaccio, Machiavelli, sfidando la complessità delle loro opere, per scoprire quanto ancora possiamo nutrirci delle loro invenzioni, dei loro azzardi, delle loro intuizioni. E per mostrare, con l’arte della scena, che la bellezza delle loro creazioni è un tesoro inestinguibile, a doppio filo legato a quell’altra beltà che è il nostro paesaggio italiano e le nostre opere d’arte. Questa volta è il turno del capolavoro di Boccaccio, il Decamerone ancora oggi specchio fedele di una società corrotta, qui diretto abilmente da Marco Baliani, in scena Stefano Accorsi, dal 4 all'8 marzo.

Torna il 15 marzo al Teatro Toniolo Natalino Balasso con Velodimaya, un nuovo spettacolo scritto e interpretato dall'attore veneto. Grande verve, grande umorismo, grande acutezza di vedute per un monologo che mira a mettere a nudo tutte le incongruenze della società "occidentale", una specie di mappa del pensiero contemporaneo, attraverso un tempo indefinito, nel vortice degli uomini e delle nazioni.

Ultimo appuntamento domenicale il 29 marzo con il Pinocchio della Compagnia Fabula Saltica in un originale spettacolo di danza ideato sulle musiche di Edoardo Bennato. Un mondo magico quello del famoso burattino che in questo allestimento si lega a caleidoscopiche coreografie, fantasmagorici costumi ideati da Stefanutti e alle musiche sempre attuali del cantautore napoletano.