editoriale

Con l'exploit rigorosamente “tutto esaurito” di Marco Paolini, e l'entusiasmante performance musicale di Enrico Ruggeri, la stagione del Toniolo si sta avviando a battere ogni precedente record di pubblico: presto sarà possibile quantificare in ogni “voce” di affluenza, di rassegna in rassegna, le dimensioni di un successo non certo inatteso, almeno da parte di chi dietro le quinte ha sempre lavorato con scrupolo e competenza per intercettare gli umori del pubblico, l'evolversi delle sue aspettative, con un occhio sempre attento a facilitare le condizioni di fruizione degli spettacoli.

Nel frattempo, segnaliamo un appuntamento musicale da non perdere: il 18 giugno la grande Orchestra Sinfonica del Teatro La Feniceconcluderà la fortunata stagione dei concerti del Teatro Toniolo. Il gran finale è affidato all'esperta direzione di John Axelrod che proporrà un programma su Henze, Strauss e la Sinfonia n. 1 di Anton Bruckner.